Sfincione di Bagheria


Caratteristica pizza bagherese, dal gusto eccezionale. Ingredienti principali:pangrattato olio e cipolle lunghe. Io preferisco gustarlo quando è freddo. Se resisto a non mangiarlo tutto, il giorno dopo è ancora più gustoso

Preparazione:

In un tegame, in olio abbondante, fare imbiondire appena, le cipolle precedentemente tagliate a piccoli pezzetti.

Aggiungere tre cucchiai di salsa di pomodoro condita di sale olio.

Togliere dalla fiamma ed aggiungere,fatte  a pezzettini, due sarde salate,senza lisca e prive di sale. Mettete da canto A parte in una ciotola versate la mollica, il caciocavallo grattugiato, un po’ dei sale, un po’ di zucchero un po’ di cannella ed una cipolla tagliata a pezzettini. Versate ancora un po’ di olio,in modo di amalgamare il tutto.

Aggiungete in fine al condimento un paio di cucchiai di olio presi dal tegame della cipolla dorata. Adesso bisogna  impastare la farina.In una spianatoia  versate la farina, fate un buco al centro e versatevi il lievito sciolto in acqua tiepida, la tazzina di olio di semi ,un po’ di zucchero ed il sale ,un pizzico, lontano dal lievito.

Impastate, aggiungendo acqua tiepida, fino ad ottenere un composto morbido ed elastico.

Fate lievitare per un paio di ore coperto. Volendo potete metterlo dentro il forno spento chiaramente. Prepariamo la teglia.

Versiamo olio sufficiente a sporcare tutto il fondo, stendiamola pasta. (importante fare i bordi della pizza un po’ rialzati perché dovranno contenere la mollica)

Aiutandoci con un cucchiaio ricopriamo la nostra pizza sfincione  con l’olio del tegame,sistemiamo con cura la mollica preparata precedentemente, creando un certo spessore. In fine mettiamo qua e là alcuni cucchiai colmi di salsa sulla mollica. Inforniamo a 180° per 15 minuti quindi abbassiamo la temperatura a 160° e portiamo a cottura

  • Un chilo di farina di marca(alcune mie amiche usano meta farina doppio 0 e metà di rimacino)
  • 25 grammi di lievito di birra
  • Una tazzina da caffè di olio di semi sale q.b.
  • Un cucchiaio colmo di zucchero
  • Pangrattato q. B. dovrà coprire a sufficienza la vostra pizza
  • Un paio di cucchiai di caciocavallo grattugiato
  • Sei cipolle lunghe
  • Un po’ di cannella
  • Salsa di pomodoro
  • Due sarde salate
  • Olio di oliva di frantoio
  • Caciocavallo grattugiato q.b.
  • sandratosi@gmail.com

    Bentornata Nonna Peppa!!!!!!!!!!!!!!!!!
    E grazie

  • adele

    <ma è proprio necessario aggiungere l'olio del tegame, olio già usato, dunque? Non sarebbe più salutare metterci un po' (poco) di olio evo fresco?